ServizioTecnico

Visione

Il nostro obiettivo è la reintegrazione professionale delle persone in difficoltà attraverso azioni di attenta valutazione e concreto accompagnamento al recupero di potenzialità e capacità.

Centrare il bersaglio significa prendersi cura singolarmente di ogni persona e sviluppare sempre nuove strategie operative al passo con le esigenze del mondo del lavoro, con le peculiarità del lavoratore, con il profondo significato umano e sociale del reinserimento.

Lavoriamo per dare risposte, al disagio. Ci ispiriamo quindi a una logica stringente di sensibilità e realismo: essere l’anello di congiunzione tra il lavoratore in infortunio o malattia e le aziende. Siamo persuasi non funzionino le misure standard ma le soluzioni ‘su misura’.

 

Missione

Assistenza e consulenza completa alle persone e alle aziende nell’ottica dell’inserimento o della reintegrazione professionale delle persone in deficit di salute.

SIL è un team di professionisti dalle diverse competenze in grado di fornire gli strumenti e trovare le strategie adeguate a dare soluzione ai problemi del lavoratore in condizione di fragilità fisica o psichica in tutti i settori lavorativi.

In osservanza ai valori e allo spirito di SIL, sono l’accoglienza e l’azione in un ‘rapporto uno a uno’ gli atout fondamentali che ci consentono l’osservazione attenta e specialistica, la ricerca di risultati concreti, l’operatività mirata alle peculiarità della persona e della sua prospettiva lavorativa.

Per SIL non ci sono casistiche ma individualità da accertare, seguire e condurre a un possibile sbocco o recupero professionale.

Competenze

I consulenti SIL seguono sempre un approccio pratico perché lo scopo ultimo è raggiungere il massimo possibile recupero delle capacità lavorative effettive. Studiare e progettare soluzioni tecniche, soprattutto nella realizzazione di mezzi ausiliari personalizzati, presuppone un puntuale accertamento del problema fisico, psicologico, psichico, della persona. E significa poi comprenderne la dimensione lavorativa e le necessità correlate.

Il metodo dell’osservazione specifica, della relazione umana con il lavoratore, della conoscenza delle mansioni, è ciò che ci muove a interventi mirati. Talvolta è possibile un ripristino pressoché totale delle abilità, altre è possibile una riattivazione parziale delle capacità e altre ancora è invece individuabile una nuova, diversa, area di competenze e funzionalità lavorative idonee comunque a una reintegrazione professionale.

I consulenti SIL si rapportano alla singola persona e la prendono in carico nel processo di recupero arrivando a identificare con precisione le risposte e ad accompagnare verso i traguardi e le soluzioni raggiungibili.

Talvolta non è impossibile lo svolgimento della prestazione lavorativa. Il lavoratore, a causa di malattia o infortunio, può continuare ad esercitare le sue funzioni solo utilizzando attrezzature parzialmente modificate o adattate alle sue condizioni e al suo handicap. SIL si propone allora di effettuare sempre tutte le valutazioni sul caso specifico perché la persona possa recuperare il disagio e ottenere la reintegrazione professionale, inclusi studi e realizzazioni di opportuni adattamenti delle attrezzature che consentano di colmare il deficit in modo funzionale.

L’impedimento allo svolgimento delle prestazioni di lavoro può essere adeguatamente superato e risolto individuando concretamente quali interventi possano ripristinare in toto, o almeno parzialmente sostenere, le capacità della persona. Lo scopo che ci anima, accanto all’essenziale valore umano del lavoratore e della sua prospettiva di occupazione, è anche quello di consentire alle Aziende di non privarsi di professionalità ed esperienze di lavoratori in condizioni di difficoltà.

Gli adattamenti alle postazioni lavorative possono consentire, in tutto in parte, la reintegrazione professionale del lavoratore dopo una malattia o un infortunio che ha reso impossibile o ha limitato lo svolgimento dei compiti e delle funzioni secondo gli standard ordinari.

I consulenti SIL operano per soluzioni su misura. In tutte le situazioni in cui è possibile un recupero delle chances professionali, studiano le misure e le necessità così che possano essere realizzati nel nostro laboratorio ausili adeguati a consentire che la persona riprenda la sua attività. Come le Aziende abbiamo in mente i risultati dunque badiamo a trovare le soluzioni perché il lavoratore in difficoltà sia rimesso nelle condizioni di fornire il servizio utile che forniva in precedenza.

Ci avvaliamo pertanto del supporto di ergoterapisti o altri specialisti per individuare e realizzare interventi personalizzati.

Offrire risposte che possano soddisfare le esigenze lavorative di fronte a una situazione invalidante vuol dire molte cose, dall’accoglienza e dall’interazione per cogliere le reali condizioni della persona, lo stato fisico e psicologico, le potenzialità residue, gli specifici bisogni, allo studio di ausili, protesi e ortesi. Sempre più su misura. Sempre più progettati sulla persona e sul suo contesto reale.

La concezione di SIL, fortemente orientata al recupero e alla reintegrazione, è quella di un’azione pensata per il concreto, singolo lavoratore. Questo tipo di approccio è quello che vogliamo sempre più implementare, in un’ottica fuori standard e determinata a trovare e praticare tecniche avanzate, evolute e compiutamente calibrate sulle specificità del deficit, dell’invalidità, della malattia e autenticamente correlate alle attività che il soggetto deve e può svolgere.

Al di là di ciò che è realizzato in serie, i bisogni dei lavoratori richiedono infatti spesso sistemi, apparecchiature, ingranaggi e accorgimenti personalizzati e finalizzati.

La nostra ambizione è non fermarci davanti allo svantaggio dell’invalidità ma pensare oltre, studiare il risultato necessario e costruire “il pezzo mancante” per colmare la lacuna, ripristinare le possibilità di compiere esattamente i movimenti e le azioni del mestiere e rimediare quindi alla perdita di abilità lavorativa.

Stiamo già lavorando molto con l’uso del digitale – in particolare della stampa 3D – che riduce notevolmente i costi di produzione e offre sempre nuove opportunità. In questa direzione di ricerca d’avanguardia, la collaborazione con aziende specializzate è di straordinaria importanza per le prospettive di evoluzione delle soluzioni tecniche che SIL persegue.

Collaboratori


Nicolas Spiller

Direttore
+41 76 403 27 73
@nicolas.spiller


Tiziana Marazzi

Segretariato
+41 79 413 84 11
@tiziana.marazzi


Marius Höckl

Medico
+41 78 793 49 13
@marius.hockl


Morello Besomi

Tecnico meccanico
@morello.besomi


Maurizio Diliberto

Tecnico meccanico
@maurizio.diliberto


Alessandro Codoni

Tecnico ortopedico
@alessandro.codoni


Marco Lurati

Ingegnere
@marco.lurati


Simone Pusterla

Ingegnere
@simone.pusterla


Contatti